NEWS! Murales su commissione in Lombardia CLICCA QUI

Visibilità per il tuo evento a Milano

Eventi

Milano Fashion Week 2021 dal 21 al 27 settembre

5 Mins read

La Milano Fashion Week prevede tanti appuntamenti e fra quelli più attesi merita di certo una segnalazione la “Women Collection primavera/estate 2022” che sottolinea in maniera ufficiale il grande ritorno delle sfilate dal vivo. Il calendario degli eventi resta comunque in continuo aggiornamento, visto che il rilascio definitivo sarà previsto non prima del 7 settembre. Restano ancora da definire anche tutti i dettagli che riguardano le singole sfilate che si svolgeranno, anche in digitale, durante questa importante settimana dedicata interamente alla moda.

Moda a Milano 2021

Per chi ha solo sentito parlare della Milano Fashion Week questa potrebbe essere l’occasione giusta per entrare nel vivo della moda e partecipare fisicamente alle varie iniziative. Come noto la Milano Fashion Week si svolge due volte all’anno, nei mesi di settembre e ottobre, mentre l’organizzazione, come consueto, resta a cura della Camera della Moda Italiana. Nel corso di questo appuntamento il capoluogo lombardo ospita non solo sfilate, ma anche numerosi spettacoli che coinvolgono spettatori provenienti da tutte le parti del mondo. La prima edizione della Milano Fashion Week si è tenuta nel 1958 e ancora oggi rappresenta un importante momento di condivisione in grado di emozionare e ispirare, oltre che un’occasione unica per promuovere giovani stilisti italiani e internazionali.

Anche l’edizione della Milano Fashion Week 2021 fa parte delle settimane che rientrano nelle Big Four. Nello specifico, il programma incomincia a New York, per poi continuare a Londra, Milano e Parigi. Le sfilate, come è facile immaginare, non sono solo femminili, perché in programma sono previsti diversi appuntamenti che riguardano la moda uomo e diverse interessanti iniziative che ruotano attorno al menswear.

Per quest’anno si assisterà ad un minor predominio del digitale, aspetto che è già emerso durante lo svolgimento del programma newyorkesi. Le iniziative, infatti, saranno svolte prevalentemente in presenza. Siamo quindi di fronte ad un importante ritorno delle sfilate fisiche che vedono quali protagonisti celebri stilisti come Roberto Cavalli. Saranno inoltre presenti per la prima volta Luisa Spagnoli, Vitelli, Hui e il brand Mm6 Maison Margiela.

Meritano una segnalazione anche le sfilate graduate, volte a valorizzare il talento dei giovani studenti che provengono dalle scuole di moda italiane. Lo scopo è quello di rivalutare soprattutto la nostra filiera, attraverso eventi creativi, presentazioni, appuntamenti in presenza e altre iniziative che mirano ad un florido futuro. A questo riguardo Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, ha precisato che bisogna ripartire proprio dai giovani per dare il giusto impulso alla moda italiana.

Vogue Fashion's Night Out 17 settembre 2013 a Milano - Notte Bianca a Milano.

Calendario delle sfilate della Milano Fashion Week 2021

Il calendario con gli ultimi aggiornamente sarà reso ufficiale nel corso della conferenza stampa che sarà tenuta il 7 settembre. Al momento tanti brand italiani hanno confermato l’allestimento degli show in presenza. La lista è comunque lunga è comprende nomi come Giorgio Armani, Etro, Versace, Missoni, Salvatore Ferragamo, Prada, Philosophy di Lorenzo Serafini, Dolce & Gabbana, Jil Sander e molti altri. Non mancheranno anche alcuni stilisti che stanno emergendo nella scena milanese, fra cui Act N°1 e Marco Rambaldi.

Altre case di moda, tuttavia, hanno optato per il digitale. Questo è il caso di Dsquared2, Emilio Pucci, Antonio Marras, Elisabetta Franchi, Laura Biagiotti, Gcds e Calcaterra. Si ricorda che pure l’edizione del 2021 può essere seguita collegandosi al sito ufficiale di Milano Fashion Week, in cui verranno trasmesse diverse presentazioni.

In totale sono previste 61 sfilate, di cui 42 in presenza. Alcune stanze tematiche ospiteranno invece la terza edizione dedicata ai designer emergenti che promuovono la sostenibilità, ovvero Designer for The Planet. Sempre per quanto riguarda la piattaforma digitale, è stata creata una sezione relativa agli showroom virtuali, monomarca e multibrand.

Tutto inizierà il 22 settembre, giornata in cui, dalle ore 10:00 alle 20:00, si svolgeranno eventi in streaming, oltre alle sfilate di Calcaterra, Marco Rambaldi, Fendi, Antonio Marras, Del Core, Vivetta, Alberta Ferretti, N° 21, Jill Sander e Roberto Cavalli.

Il 23 settembre sarà la volta di Max Mara, Genny, Boss, Anteprima, Etro, Drome, Emporio Armani, Daniela Gregis, Bluemarine, MM6 Maison Margiela e dell’evento digitale a cura di GCDS.

Giorno 24 settembre è invece dedicato a Tod’s, Missoni, Sportmax, Budapest Select, Vien, Prada, Act N°1, Sunnei, Elisabetta Franchi, Vitelli e Versace.

Milano Moda continua il 25 settembre con Ports 1961, Ermanno Scervino,

MSGM, Moncler, Salvatore Ferragamo, Dolce & Gabbana, Cividini, Philosophy di Lorenzo Serafini, Giorgio Armani, Anna Kiki e Marni.

Il 26 settembre si terranno le sfilate di Francesca Liberatore, Luisa Spagnoli,

Laura Biagiotti, Sindiso Khumalo, Onitsuka Tiger, Dsquared2, Emilio Pucci,

Shuting Qiu, Hui, Pierre-Luis Mascia e Philipp Plein. Questo è anche il giorno in cui sarà possibile assistere alla Milano Moda Graduate.

La Milano Fashion Week termina il 27 settembre, ovvero con Alexandra Moura, MÜNN e Lagos Space Programme.

Molti di questi appuntamenti verranno amplificati in tutte le parti del mondo grazie al lavori di prestigiosi partner internazionali che operano in Russia, Cina e Stati Uniti. Per quanto riguarda l’Italia sarà possibile visualizzare molti contenuti in playback su YouTube, semplicemente collegandosi al Fashion Channel. Intanto a Milano, Urban Vision si occuperà di diffondere i contenuti con un maxi schermo che verrà posizionato in un punto strategico della città.

“Milano Fashion Week 2015” dal 25 febbraio al 3 marzo 2015 a Milano

Milano Fashion Week 2021: un evento tanto atteso

La settimana della moda si avvicina, tutto è quasi pronto, salvo alcuni dettagli in corso di definizione. Bisogna attendere ancora qualche mese per poter acquistare i capi che andranno per la maggiore nella prossima stagione, ma intanto è possibile scoprire quali sono le nuove tendenze.

Il fatto che sia stato autorizzato lo svolgimento di fiere in presenza, già a partire dalla metà di giugno e durante gli appuntamenti dedicati alla moda uomo, ha permesso di dare un importante segnale di ripartenza. Le novità in cantiere sono comunque tante e verranno svolte sotto la direzione artistica di Fausto Puglisi.

Anche se il calendario non è completamente definitivo resta ferma la conferma di grandi big che hanno segnato la storia della moda, come Cavalli, Versace, Giorgio Armani, Prada, Fendi e Missioni. Ancora non sono state pubblicate le linee guida per quanto riguarda l’accesso, ma con molta probabilità verrà adottato lo stesso protocollo di New York, per cui ci si aspetta l’esibizione all’ingresso del green pass o comunque l’esito del tampone negativo. Si precisa che tutti i cambiamenti che riguardano il programma verranno comunque pubblicati sul sito ufficiale della Camera di Moda.

Per partecipare alla Milano Fashion Week 2021 bisogna ricevere un invito. Sono quindi gli stilisti a decidere chi sarà in prima fila, spesso occupata da Vip, testimonial e giornalisti di fama mondiale che si occupano di lifestyle. Blogger ed esperti di moda possono entrare nel sito ufficiale della Camera Nazionale della Moda Italiana per accedere al modulo che permette di ricevere l’invito. Ci sono poi gli accrediti per i buyer, sempre da richiedere tramite domanda online. Le altre categorie di soggetti che desiderano partecipare alla settimana della moda non possono acquistare i biglietti ma hanno la possibilità di contattare le singole maison per verificare se hanno posti disponibili. In alternativa si può provare ad avere un posto tramite associazioni no profit che mettono all’asta gli accrediti il cui ricavato verrà devoluto in beneficenza.

Se queste soluzioni non funzionano si può sempre provare a recarsi molto presto sul luogo, incrociare le dita e sperare che qualcuno non dovesse presentarsi. In questo caso è possibile che gli organizzatori permettano di occupare il posto vacante. Insomma, in mancanza di un invito non è così semplice partecipare, ma vale sempre tentare, specialmente quando si ha una forte passione per la moda.

Annunci

Visibilità per il tuo evento a Milano