Milano Fashion Week dal 18 al 23 settembre 2013

Milano, capitale della moda, presenterà dal 18 al 23 settembre le anticipazioni della stagione primavera/estate 2014. Oltre alle sfilate, non mancheranno gli eventi che da sempre circondano il mondo della moda.

Milano Fashion Week 2013 dal 18 al 23 settembre 2013

A Milano, a partire dal 18 fino al 23 settembre prossimi, è di scena la moda donna: è infatti il momento della Fashion Week primavera/estate 2014, attesissima sia dagli addetti ai lavori che dagli appassionati di moda. L’evento vedrà le proposte per la prossima stagione delle grandi firme internazionali e degli stilisti emergenti, ospitati nell’elegante cornice di Palazzo Reale.

La Fashion Week milanese, la settimana della moda che vede il capoluogo lombardo invaso da modelle e giornalisti, non è soltanto sfilate: ad affiancare le nuove collezioni, infatti, ci sono una serie di eventi collaterali accessibili anche a chi non riesce a partecipare agli ai defilé più importanti. Tra questi, meritano una menzione particolare le mostre su Valentina Cortese e Anna Piaggi, che con i suoi ricercatissimi cappelli ha fatto la storia di un’intera epoca.

Chi vuole conoscere in anteprima le proposte della moda per la prossima bella stagione, dunque, la prossima settimana deve tenere gli occhi puntati sull’evento milanese: sulle passerelle sfileranno gli abiti, gli accessori e i costumi da bagno che indosseremo all’arrivo dei primi caldi nel 2014.

Quest’anno ci sono in calendario bene settantaquattro collezioni e cinquantacinque presentazioni: i marchi che presenteranno le loro proposte per la stagione 2014 sono quarantanove tra quelli più affermati e gli esordienti. Presentando il calendario della manifestazione, l’assessore alla Moda e Design Cristina Tajani ha affermato che: “Sarà una settimana che renderà la città sempre più internazionale”.

La Fashion Week vede molte novità ma anche inossidabili conferme: una di queste è rappresentata dai luoghi clou della manifestazione, quelli che faranno da cornice alla maggior parte degli aventi. Anche quest’anno il cuore della settimana modaiola sarà tra il Fashion Hub (al secolo Palazzo Giuresconsulti), Palazzo Clerici e Palazzo della Ragione. La novità è invece costituita da Palazzo Reale, le cui sontuose sale verranno messe per la prima volta a servizio della moda. Il Palazzo, infatti, farà da cornice alle sfilate dei talenti emergenti della moda; a sostenere i giovani stilisti quest’anno ci ha pensato anche il Comune di Milano, che ha potuto contare sul prezioso aiuto della Camera nazionale della moda agli stilisti emergenti. L’11 settembre, prima ancora dell’inizio delle sfilate, a Palazzo Morando verrà inaugurata la mostra dedicata a a Valentina Cortese e al suo stile ricercato, mentre la mostra dedicata a Anna Paggi, famosa giornalista di Vogue, partirà domenica 22 settembre.

Il programma delle sfilate è così fitto da non lasciare spazio alla noia.

Mercoledì 18 calcheranno le passerelle le collezioni di Gucci, Dsquared2, Alberta Ferretti e Angelo Marani.

Giovedì 19 sarà la volta, tra gli altri, di Fendi, Max Mara, Prada, Just Cavalli e Krizia.

Venerdì 20 sfileranno Blumarine, Emporio Armani, Tod’s, Iceberg, Etro e Versace.

Sabato 21 settembre ancora alta moda con gli abiti di Ermanno Scervino, Roberto Cavalli, Bottega Veneta ed Emilio Pucci.

Domenica 22 Roccobarocco, Laura Biagiotti, John Richmond, Missoni e Salvatore Ferragamo saranno solo alcuni dei nomi che si alterneranno sulle passerelle milanesi.

Lunedì 23, la Fashion Week chiuderà in bellezza con Giorgio Armani, Mila Schon, Genny e Gianfranco Ferré.

La settimana milanese della moda si concluderà alle 21, quando presso la Palazzina Liberty andranno in scena Tango e moda, due mondi vicini, fatti di passione; lo spettacolo sarà gratuito, accessibile a tutti, e prevederà la presenza del tanguero Roberta Herrera. Molti eventi si terranno anche di notte, alimentando così la già vivace movida notturna milanese.

Del resto, l’importanza della Fashion Week non riguarda solo il mondo della moda, ma l’intera economia e tutto ciò che ruota attorno ai media. I riflettori sono dunque puntati su Milano, che da sempre contende a Parigi la leadership modaiola europea. La prima settimana della moda, tuttavia, si tenne a New York nel 1943; soltanto dopo la guerra furono istituite manifestazioni analoghe a Milano, Parigi e Londra. Da allora, ogni anno il circo della moda viaggia di capitale in capitale recando con sé colori e innovazione.

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.