“Festival Villa Arconati 2014” a Bollate (Milano) dal 26 giugno al 24 luglio

Come tutti gli anni Bollate in questo periodo diventa il palcoscenico del Festival Villa Arconati, un evento nato nel 1989 che negli anni ha saputo catalizzare su di sé l’attenzione non solo degli esperti e degli appassionati del settore, ma anche un vasto pubblico che negli anni è andato sempre di più aumentando.

“Festival Villa Arconati 2014” a Milano dal 26 giugno al 24 luglio.Anche quest’anno il cartellone del “Festival Villa Arconati 2014” a Bollate (Milano), che come da tradizione si spalmerà per quasi un mese, dal 26 giugno al 24 luglio, è ricco di nomi di richiamo: apre le danze la sera dell’apertura del Festival Vinicio Capossela, cantautore originale e dall’umorismo sottile e dissacrante (giovedì 26 giugno), a seguire Stefano Bollani e le sue magie al pianoforte (giovedì 3 luglio alle 21:30), il grande George Benson, considerato uno dei maggiori e più importanti chitarristi al mondo (venerdì 11 luglio), Paolo Fresu Quintet, con il Jazz d’autore che attrae sempre una folla entusiasta di appassionati del genere e non solo (sabato 19 luglio), Yann Tiersen, il geniale compositore e francese originario della Bretagna, noto al grande pubblico soprattutto per aver composto, per pianoforte e fisarmonica, le arcinote musiche del film “Il favoloso mondo di Amelie Poulin”, ma che sa stupire anche con il violino (lunedì 21 luglio).

Il festival propone anche accoppiate entusiasmanti e di grande richiamo per gli appassionati della buona musica: Mogwai e Mùm insieme per una serata all’insegna delle atmosfere elettroniche e delle sonorità nordiche (lunedì 7 luglio), l’italianissimo Raphael Gualazzi insieme all’Arto Lindsay Band, accoppiata che sulla carta può sembrare azzardata ma che siamo sicuri riuscirà a stupire sul serio (mercoledì 16 luglio), i Plaza Francia (il nuovo progetto di Cahterine Ringer, ex Rita Mitsouko, insieme a Müller & Makaroff, ex Gothan Project) e Richard Galliano (da molti considerato non a torto l’erede di Astor Piazzolla) Tangaria Quartet, per una serata che si preannuncia a dir poco scoppiettante, su sonorità che spaziano dalla musica latina alle melodie mediterranee (martedì 22 luglio), e, per chiudere in bellezza, giovedì 24 luglio con l’accoppiata Incognito, con le loro sonorità funky e soul e Gregory Porter, recente vincitore del Grammy per la categoria “Disco Jazz Vocale”.

Un cartellone che soddisfa anche i palati più sopraffini, con jazz, funky, soul, elettronica, latina, d’atmosfera, per un’edizione che si preannuncia da record.

Nato nel 1989 quasi per caso il Festival Villa Arconati è un progetto musicale nato da un evento che fin dal 1985 aveva luogo in questa bellissima Villa alle porte di Milano, realizzato dal Comune di Bollate e dalla proprietà della Villa con la collaborazione preziosa dei comuni di Arese, Garbagnate Milanese e della Provincia di Milano.

Nell’arco di 25 anni numerosissimi sono stati gli artisti che si sono avvicendati sul palco della manifestazione, sia italiani (fra gli altri vale la pena di ricordare Paolo Conte, Ivano Fossati, Enzo Jannacci, Francesco De Gregori, Giorgio Gaber, Fabrizio De André, Franco Battiato, Baustelle) sia stranieri (Dizzy Gillespie, Herbie Hancock, Michael Nyman, Patty Smith, Michael Bublé, Kraftwerk, Sigur Rós, Morrissey, Ottmar Liebert, David Byrne).

Per informazioni:
www.festivalarconati.com
cultura@comune.bollate.mi.it
numero verde 800 47 47 47

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.