Aperitivo in Concerto 2014 – 2015 al Teatro Manzoni di Milano dal 19 ottobre 2014 al 15 marzo 2015

Il Teatro Manzoni di Milano presenta l’apertura della nuova stagione di Aperitivo in Concerto, un insieme di eventi che da trenta anni allieta il pubblico meneghino con una serie di sonorità musicali estremamente interessanti.

Aperitivo in Concerto 2014-2015 al Teatro Manzoni di Milano dal 19 ottobre 2014 al 15 marzo 2015Aperitivo in Concerto 2014-2015 al Teatro Manzoni, è una manifestazione nata nell’ormai lontano 1984 con lo scopo originario di far riscoprire ad una vasta cerchia di fruitori musicali alcuni generi musicali che di solito sono lontani dai riflettori dei mass media. Una sorta di affresco riguardante l’evoluzione della cultura musicale in ogni suo singolo aspetto nel periodo della globalizzazione, basata sul dialogo tra tradizioni differenti che si mescolano creando suoni totalmente originali.

Grande importanza viene attribuita al jazz, che nel corso del secolo scorso è stato un autentico modello in questo intreccio di realtà talvolta lontanissime fra loro e pronte a trovare punti di incontro. Aperitivo in Converto ha sempre posto in risalto la musica in ogni sua sfaccettatura, con la danza contemporanea unita alle performing arts e la presenza di sonorità provenienti dalle realtà periferiche e di artisti estremamente noti.

La kermesse ha voluto così cavalcare l’onda di un cambiamento latente, rappresentando ogni aspetto della creatività senza alcun paletto. E oggi il direttore artistico Gianni Morelembaum ha scelto di proseguire su questa strada attraverso la rappresentazione di culture diverse tra loro e pronte a trovare sempre nuovi punti d’incontro.

L’edizione 2014/2015 di Aperitivo in Concerto, promossa da Mediaset in collaborazione con Publitalia ’80, Peugeot Italia e 3 Italia, sarà costituita da un totale di 12 eventi musicali, con il primo che si terrà il prossimo 19 ottobre e l’ultimo il 15 marzo 2015.

Il primo artista a scendere in campo è Jaques Morelembaum, violoncellista proveniente dal Brasile che, insieme a sua moglie Paula e al Celio Samba Trio, renderà omaggio al fondatore della bossa nova Antonio Carlos Jobim, scomparso oltre venti anni fa.

Il 9 novembre sarà il turno del sassofonista e flautista afro-americano Charles Lloyd, in auge dagli anni Sessanta e simbolo di un jazz che si rinnova e si unisce a molteplici culture musicali.

Il 16 novembre sarà il giorno di un’interessante confronto tra due giovani pianisti, Roberts Glasper e Jason Moran: il primo si ispira ad alcuni compositori moderni, mentre il secondo è in grado di creare un mix tra blues, soul e hip hop.

Si prosegue nella settimana successiva, il 23 novembre, con il debutto in Italia della band brasiliana dei Barbatuques, formata da percussioni che realizzano ritmi gioiosi attraverso l’utilizzo dei loro corpi, noti per aver partecipato alla colonna sonora del film Rio 2 – Missione Amazzonia.

La rassegna prosegue il 30 novembre con l’arrivo dei Delta Saxophone Quartet, che si avvalgono della collaborazione del pianista proveniente dal Galles Gwilym Simcock e reinterpretano alcuni classici jazz ricchi di folklore.

Il concerto pre-natalizio si terrà il 14 dicembre e vedrà la presenza del cantante e pianista brasiliano César Camargo Mariano, apprezzato interprete della Musica Popular Brasileira in grado di unire il jazz moderno e la musica tradizionale.

Il 2015 si apre con la storica artista brasiliana Lena Andrade, che nel suo concerto del 18 gennaio metterà in scena la sua fusione tra jazz e samba. Ma Aperitivo in Concerto è anche cosmopolita e mette in evidenza le qualità di esponenti di tutto il mondo.

Ne è un esempio il concerto dell’8 febbraio, che vedrà come protagonisti il fisarmonicista finlandese Kimmo Pohjonen e il virtuoso batterista francese Eric Echampard.

Il 15 febbraio sarà la volta degli newyorkesi Zion80, in grado di congiungere la melodia ebraica con la moderna afrobeat.

Il pianista britannico John Blake allieterà il pubblico il 1°marzo con la riproposizione di alcuni autentici classici. Sette giorni dopo, salirà sul palco milanese il sassofonista Tim Berne, che sarà coadiuvato dall’ensemble ‘Sentieri Selvaggi’ e dalla sua band, gli Snakeoil.

Aperitivo in Concerto si concluderà il 15 marzo con la presenza della violinista russa Viktoria Mullova, artista classica che renderà omaggio al Brasile rievocando suoni popolari del Paese sudamericano.

Tutti gli eventi appartenenti alla kermesse di Aperitivo in Concerto si terranno la domenica mattina alle 11, per consentire agli appassionati di iniziare bene la giornata con l’ascolto di musiche entusiasmanti e al tempo stesso rilassanti.

Un festival che non invecchia mai e che si svolge nella suggestiva location del Teatro Manzoni di Milano, che racchiude in sé oltre un secolo di storia.

Per quanto riguarda i costi dei vari eventi, il biglietto intero di un singolo concerto ha il prezzo di 12 euro, mentre il ridotto costa 8 euro. Questo secondo biglietto è riservato ai giovani fino ai 26 anni, ai possessori della Carta Più di Feltrinelli, ai soci del Touring Club, ai titolari di una Jazzit Card e di chi partecipa alle convenzioni della Libreria Birdland e del Teatro Franco Parenti.

Al costo iniziale bisogna aggiungere 1 euro supplementare in caso di prevendita. Sono disponibili anche abbonamenti per un totale di 12 concerti: il singolo costa 120 euro, mentre un abbonamento a coppia ha un prezzo di 216 euro. I posti sono fissi e numerati e si possono prenotare direttamente sul sito web ufficiale di Aperitivo in Concerto (http://www.aperitivoinconcerto.com) e alla cassa del Teatro.

Articoli correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.