LOADING

Type to search

Marilyn Manson in concerto a Milano il 19 giugno 2018

Concerti

Marilyn Manson in concerto a Milano il 19 giugno 2018

Share

Torna a Milano, uno dei cantanti più controversi degli ultimi decenni, Marilyn Manson. Per gli amanti del genere Alternative Metal sarà un concerto da non perdere.

Un nuovo attesissimo concerto è in programma per il 19 giugno 2018 presso l’ippodromo di San Siro: il concerto del gruppo Marilyn Manson.

L’ultimo concerto del gruppo c’era stato il 22 novembre dell’anno scorso, a Torino (nonostante il solista avesse una gamba fratturata): un concerto sold out che ha permesso ai fan di godere delle inalterate capacità della band e in particolare del frontman, conosciuto anche con il soprannome di Reverendo.

Il concerto di Marilyn Manson a Milano, come il suo predecessore, ha lo scopo di promuovere l’ultimo album della band, il decimo della loro ultradecennale carriera, dal titolo “Heaven Upside Down“, pubblicato nell’ottobre 2017. L’uscita dell’album era stata prevista per febbraio 2017 (in concomitanza con il giorno di San Valentino) e doveva intitolarsi “Say10”. Tuttavia, a causa di diversi problemi quali l’insoddisfazione del frontman in merito al materiale e la morte di suo padre, al quale è stato poi dedicato l’album.
Il disco ha debuttato alla posizione numero 8 della Billboard Hot 200 ed è stato anticipato dal singolo “We Know Where You Fucking Live”; in seguito all’uscita, è stato pubblicato un altro singolo oltre a ben 3 videoclip, in due dei quali compare l’attore internazionale Johnny Depp. In generale, l’album ha ricevuto un grande plauso da parte della critica, con un punteggio di 71/100 per Metacritic, anche grazie al sound e allo stile, molto vicino ai primissimi lavori della band.

I Marilyn Manson, e in particolare il loro frontman (che dona il proprio nome d’arte alla band) sono presenti nell’immaginario collettivo come uno dei simboli moderni dell’hard rock. La controversia del vocalist della band è ormai nota a livello mondiale, a partire sin dal nome d’arte scelto: la prima parte del nome è ispirata da quello della nota attrice Marilyn Monroe, mentre la seconda parte è il cognome di uno dei più scellerati assassini vissuti negli USA, Charles Manson. Il nome d’arte del frontman e della band ha l’obiettivo di comunicare un messaggio importante, onnipresente nella loro musica: la presenza imprescindibile del bene nel male e del male nel bene.

Il gruppo, soprattutto negli anni ’90 dello scorso secolo, ha segnato un’epoca grazie ai costumi stravaganti e ai trucchi molto forti, ma anche a causa delle canzoni con riferimenti molte volte religiosi e a esibizioni shockanti, che hanno più volte costretto il gruppo ad annullare show a causa di proteste e petizioni.

I membri della band sono stati più volte accusati di essere adoratori del male e del demonio, anche se hanno sempre negato le accuse, asserendo tra l’altro che Satana non esiste. La loro musica, nonostante presenti testi spesso molto crudi, ha diverse volte l’obiettivo di denunciare la società americana.

Nonostante la grande personalità trasgressiva, il frontman ha anche più volte fatto beneficenza: la sua attività filantropica si è concentrata soprattutto su giovani gravemente ammalati o in situazioni di disagio economico, ma anche verso popolazioni africane in situazione di urgenza sanitaria.

Tags:
avatar
Staff aperitivoamilano.it

Passione ed amore per Milano e per tutto quello che rende viva e da vivere questa città. ツ

  • 1