LOADING

Type to search

Il cocktail “Sex on the beach” è il drink ideale per iniziare l’estate

Cocktail

Il cocktail “Sex on the beach” è il drink ideale per iniziare l’estate

Share

Il Sex on the Beach è uno dei cocktail più serviti e richiesto nei locali durante il periodo estivo.

Estate tempo di serate in discoteca e di cocktail. Quest’anno in Italia e nel resto d’Europa, sembra confermarsi come uno dei più richiesti nei locali notturni il cocktail Sex on the Beach, che insieme alla sua gradazione alcolica offre ai consumatori il suo sapore dolce e fruttato dovuto alla presenza del liquore di pesche ed al succo di mirtilli, che sono parte integrante della sua composizione.

Questo cocktail, originario degli Stati Uniti, precisamente della California dove era servito già dagli anni settanta, con i nomi di “Fun of the beach” o” Peach on the beach”, non essendo possibile in quegli anni associare la parola “sex” ad un cocktail, ha preso poi il suo nome definitivo di Sex on the Beach nel corso degli anni ottanta nella versione europea, dove il liquore “Midori” dal gusto di melone, di origine giapponese e di difficile reperibilità, è stato sostituito dalla vodka.In questa versione il cocktail è anche certificato dalla International Bartenders Association (IBA) che ne fornisce anche gli ingredienti base che sono: 1 1/4 oz (3,75 cl) vodka, 3/4 oz (2,25 cl) peachtree (liquore di pesche), 1 1/4 oz (3,75 cl) succo di arancia, 1 1/4 oz (3,75 cl) succo di mirtilli.

Per preparare il Sex on the Beach, che fa parte dei “long drink” ed è ritenuto anche leggermente afrodisiaco, oltre agli ingredienti occorre avere a disposizione uno shaker, un tumbler, del ghiaccio a cubetti e della frutta che servirà da decorazione. La prima operazione consiste nel versare nello shaker le parti alcoliche, ossia la vodka ed il liquore di pesche, ed il succo di arancia e poi shakerare vigorosamente il tutto. Nel frattempo il tumbler sarà stato riempito per circa un terzo di cubetti di ghiaccio sui quali sarà versato il composto dello shaker. L’aggiunta nel tumbler del succo di mirtilli sarà effettuata senza agitare, permettendo così al succo di mirtilli di depositarsi sul fondo del tumbler, creando anche un contrasto di colori tra la parte bassa e quella alta del bicchiere. La guarnizione del cocktail sarà fatta con fettine di frutta fresca, da posizionare sull’orlo del bicchiere, arancia, pesca o limone, secondo la stagione in cui è servito e con delle cannucce.

Anche la Federazione Italiana Barman conferma la lista degli ingredienti e la preparazione proposta dalla IBA. Di questo cocktail esiste anche una variante analcolica, che prende il nome di ” Safe sex on the Beach “.

Tags:
avatar
Staff aperitivoamilano.it

Passione ed amore per Milano e per tutto quello che rende viva e da vivere questa città. ツ

  • 1

You Might also Like